Notiziario

Il Consiglio Comunale approva il bilancio di previsione 2017
Data pubblicazione : 14-04-2017

 Il Consiglio comunale ha discusso e approvato cinque punti all'ordine del giorno tra cui il Bilancio di previsione 2017

 Mileto, 14 Aprile 2017

 

Il Consiglio Comunale si è riunito in data odierna per la discussione e l’approvazione di 5 punti all’ordine del giorno come da avviso pubblicato nella sezione Avvisi dell’Albo pretorio del comune (LEGGI).

In relazione ai primi due punti in discussione legati al Bilancio di previsione per l’anno 2017 si registrano le dichiarazioni del vicesindaco Francesco Schimmenti che durante la seduta del civico consesso ha relazionato sulla redazione del Documento Unico di Programmazione (approvato al primo punto) e sullo stesso bilancio di previsione 2017 e bilancio pluriennale 2017-2019. In particolare, l’assessore al ramo ha evidenziato le grandi difficoltà cui vanno incontro le amministrazioni locali per la redazione del bilancio di previsione: «La situazione è sempre più critica – ha spiegato Schimmenti – per la costante diminuzione dei trasferimenti dall’amministrazione centrale a cui si aggiunge la frequente revisione delle imposte locali con l’abolizione in molti casi delle stesse che causa minore gettito all’ente locale». Da qui l’auspicio del vicesindaco: «Invito i cittadini a pagare le imposte comunali perché senza entrate è estremamente difficile per chiunque amministri poter offrire i servizi. Malgrado le nostre difficoltà – ha assicurato – comunque anche per quest’anno siamo riusciti a prevedere tutti i servizi essenziali dalle mense scolastiche al trasporto pubblico. Da segnalare che siamo anche riusciti ad abbassare i costi della raccolta dei rifiuti, grazie al miglioramento della raccolta differenziata, risparmiando alcune decine di migliaia di euro che ci consentiranno di ridurre del 10% la Tari per le famiglie».

Il Consiglio comunale, una volta terminata la relazione dell’assessore ha approvato il bilancio all’unanimità.

I successivi punti hanno visto l’approvazione del regolamento per il funzionamento della Commissione comunale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo e del regolamento per la disciplina delle attività di sala giochi ed installazione di apparecchi del gioco. Infine, il sindaco Domenico Antonio Crupi, ha relazionato sugli Studi di Microzonazione Sismica e Analisi della Condizione limite per l’emergenza, documento previsto dalla normativa vigente e propedeutico all’approvazione del Piano strutturale comunale. Proprio in relazione al Psc il primo cittadino ha anche annunciato che salvo intoppi prima dell’estate l’iter di approvazione del Psc potrebbe essere portato a definitivo compimento.

Archiviata l’approvazione di tutti i punti all’ordine del giorno il sindaco Crupi ha chiesto la parola per esprimere «la piena e assoluta solidarietà personale e di tutta l’amministrazione alla Cooper Poro, ditta impegnata nella realizzazione delle Isole Ecologiche nel territorio comunale di Mileto, recentemente vittima di una intimidazione» materializzata attraverso una bottiglia di liquido infiammabile lasciata nei pressi di un dei cantieri nell’area del cimitero comunale. Inoltre, tornando sulle recenti polemiche relative al progetto di demolizione e ricostruzione della scuola materna di Paravati presentato dall’amministrazione comunale alla Regione per essere finanziato, Crupi ha chiarito che «il Comune ha semplicemente partecipato ad un bando emanato dalla Regione che prevede esplicitamente la demolizione e ricostruzione. La struttura deve essere adeguata alle nuove normative antisismiche ma, d’accordo anche con i tecnici regionali, si è deciso che è inutile spendere denaro per sistemare la struttura quando una sua demolizione e ricostruzione ha costi inferiori rispetto al classico adeguamento. Noi cerchiamo di essere onesti versi i nostri figli e i nostri nipoti che frequentano quell’istituto, non vogliamo che si ripeta l’errore commesso per il plesso Morabito che ospita la scuola elementare di Mileto dove sono stati spesi 600 mila euro e ne saranno spesi altri 700 mila per completare l’adeguamento. Una spesa nettamente superiore a quella che si sarebbe avuta con una demolizione e ricostruzione senza contare che oggi lì abbiamo una scuola rattoppata, sicura ma comunque adeguata da una condizione precedente, mentre se avessimo fatto quello che abbiamo programmato a Paravati, oggi avremmo avuto una scuola completamente nuova. Pertanto, l’ex consigliere Mazzeo faccia meno polemiche». 

indietro

logo comune mileto

Comune Mileto (VV)

Corso Umberto, 177

Telefono 0963-338015 - Fax 0963-336499

C.F. 00346700792

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.187 secondi
Powered by Asmenet Calabria